LA STORIA

     Era la primavera del 1991.
     Vida, passeggiando con il futuro marito Vytautas Kusas presso una mostra di cani di razza, alla domanda “Vuoi un cane?”, ha certamente risposto in modo affermativo, poiché proprio l’amore per i cani e la voglia di averne uno l’aveva portata in quel luogo. E Vytautas, assentatosi per pochi minuti dalla mostra, nel palmo della futura moglie ha messo un allegro cagnolino di ceramica. “Adesso ne hai uno!”, le ha detto. Allora è nata l’idea di collezionare cani.
     Dopo 18 anni la collezione privata dei souvenir di cani di Vida e Vytautas Kusas è divenuta un museo di cani, in cui sono esposti quasi 2000 pezzi da 37 paesi del mondo, fatti con 22  materiali diversi.
 

Pirmasis eksponatas


© 2009 sunumuziejus.lt Visos teises saugomos.